Apertura straordinaria, visita in esclusiva con permesso speciale: il Bosco Parrasio, un luogo magico nascosto tra il verde del Gianicolo

Alle pendici del Gianicolo, a metà di via Garibaldi, un grande cancello immette improvvisamente in un mondo bucolico, magico, con una storia fatta di antichi riti e misteriose presenze.

Nella Roma della metà del Seicento, che esercitava tutto il fascino del suo splendore barocco, giunse, in seguito alla clamorosa conversione religiosa, la regina Cristina di Svezia che subito si impose come “sovrana” nel regno della cultura e delle arti. Il suo salotto divenne centro di mondanità e scuola di gusto dove musica, letteratura, pittura, scienze si intrecciavano in conversazioni erudite alle quali ben presto venne data una finalità programmatica dando origine all’Accademia dell’Arcadia. Il Bosco Parrasio nacque come giardino dell’Accademia, inizialmente luogo mentale di ideali incontri poetici, poi luogo reale di riunioni ed infine sede stessa dell’Arcadia.

Un posto straordinario dove gli alberi sono utilizzati come materiale architettonico, così come la boscaglia, la grotta, la fonte e il ninfeo, situati al suo interno, sono luoghi cardine, paesaggi poetici ricostruiti in natura, indispensabili alla concretizzazione del sogno arcadico, “un lembo di idilliaca Arcadia dentro le mura Aureliane”. Qui il silenzio e il vento sembrano riportarci le parole che gli Arcadi declamavano nel verde fitto del giardino, avvolti da lunghi mantelli conducendoci in un mondo di cultura, idillio e magia.

E’ necessario portare il giorno della visita la fotocopia di un documento di identità

Data visita: Venerdì 3 Giugno – ore 10.30

Appuntamento: Salita del Bosco Parrasio, 8 (angolo via G. Garibaldi)

Costo: € 15

Categories:

Recent Posts